Water, i segreti della lavorazione

246

La prima fase di #fabbricazione di un #water richiede l’assemblaggio di vari stampi. Ogni nuovo #prodotto richiede il disegno di uno stampo originale in #gesso su cui produrre uno #stampo o un water in #plastica.

Sei segmenti diversi che vanno assemblati. Il procedimento inizia con una #miscela di #acqua e gesso che segue una #ricetta precisa. Il liquido viene poi versato nel foro di riempimento dello stampo. Una volta che il gesso si è solidificato si può rimuovere dallo stampo. Si separa il gesso dall’involucro con un martello di gomma per non provocare danni. I componenti vengono assemblati delicatamente. Gradualmente il water prende forma.

Vengono poi montate le cinghie di tensione. Vengono inseriti dei piccoli blocchi dallo stampo alla cinghia per incrementare la tensione. Lo stampo verrà poi riempito con del liquido e i blocchi preverranno eventuali distorsioni. In enormi cisterne viene preparata la #miscela, un composto di #argilla e #silice. Ora viene installato il centro, la parte superiore dello stampo. Si può poi procedere con il riempimento. Questo tubo di distribuzione in rame collegato alla cisterna permette di riempire vari stampi contemporaneamente. Servono circa 20 chili di miscela per ogni stampo. Dopo un’ora lo slipper ha raggiunto un centimetro di spessore. Viene tolto il tappo per permettere all’eccesso di uscire. Ora, si può rimuovere il pezzo ancora fragile dallo stampo.

Vengono praticati dei fori e viene rimosso l’insieme dallo stampo. Per ottenere un aspetto perfetto viene rimosso il bordo formato dallo slip adesivo in eccesso. I water si asciugano all’aria per 36 ore. Poi, in un’#asciugatrice ad aria calda per 12 ore. Le rifiniture devono essere impeccabili, le superfici vanno levigate con cura per renderle perfettamente lisce. Un’aspiratore rimuove la polvere, poi con un getto di aria compressa vengono spazzati via polvere e detriti. Le tazze vengono dipinte a mano. I serbatoi, invece, vengono dipinti da un #robot. Un furgone trasporta le varie parti alla fase finale di fabbricazione, la cottura. I water rimangono in questo #forno a una #temperatura altissima per 23 ore così da fondere insieme l’argilla e la silice. La #vernice si indurisce e diventa lucida.