Stosa Cucine 2020 chiusura in crescita, previsti grandi investimenti

Stosa Cucine, azienda leader nel settore italiano dell’arredo, registra una chiusura del 2020 positiva e appronta un coraggioso piano di investimenti teso a tutelare il territorio e a potenziare la propria la capacità produttiva.

153

Il 18 maggio 2020, con l’effettiva ripartenza, Stosa Cucine ha dimostrato la sua forza imprenditoriale e la solidità di un asset finanziario costruito grazie ad un approccio etico al lavoro, alle persone e al territorio.
L’impatto causato dalla sospensione delle attività dovuta al lockdown, è stato completamente assorbito nel corso del 2020 consentendo all’azienda di ripensare le strategie e gli investimenti a medio e lungo termine, nonostante l’incertezza del momento storico.

Nel secondo semestre 2020, infatti, Stosa Cucine, ha confermato di essere uno dei top player del suo settore di riferimento, concludendo l’anno in crescita e conseguendo un’importante ripresa del mercato Italia ed Estero. La quota Export ha raggiunto oggi la soglia del 20% del fatturato totale, grazie alle iniziative attuate nei mercati europei, nel Nord America e nel Far East, che hanno portato al raggiungimento di traguardi inaspettati: un risultato considerevole rispetto allo stesso dato del 2019, che conferma la capacità organizzativa e il coraggio imprenditoriale della famiglia Sani.

Ad oggi le risorse impiegate negli stabilimenti situati nel comune di Radicofani sono 251: dall’inizio del 2020 l’azienda ha assunto 30 nuovi dipendenti e conta di raggiungere, entro il 2025, la quota di 60 risorse in più rispetto al 2019, grazie a consistenti investimenti in nuovi impianti produttivi.
L’azienda ha infatti deciso di investire, in questo arco temporale, 35 milioni di euro per la realizzazione di una innovativa factory di 27.000 mq, che prenderà vita nella proprietà dell’ex Cotto Montecchi.

Il nuovo lotto sarà dedicato alla fascia più alta dei prodotti Stosa e ospiterà impianti di ultima generazione.
Con questa implementazione Stosa Cucine conterà su 3 sedi produttive totali, che consentiranno all’azienda un’ulteriore specializzazione in tutti i segmenti del design del mobile e una copertura completa di tutte le fasce di prezzo del prodotto.

Non è la prima volta che Stosa Cucine, nel suo crescente sviluppo industriale, si adopera per la riqualificazione del territorio e per la creazione di posti di lavoro.
Già nel 2008 l’acquisizione del capannone ex Rhibo aveva visto Stosa Cucine intervenire sensibilmente sull’area, attraverso considerevoli rifacimenti e l’eliminazione del tetto in amianto: una bonifica significativa di cui ha beneficiato tutta la zona circostante e che ha portato alla creazione del cuore pulsante della produzione, dedicato a linee tecnologicamente avanzate di assemblaggio del mobile.

Inoltre sul tetto di questa nuova sede produttiva, Stosa ha installato un imponente impianto fotovoltaico da 1,5 MW, rendendo la produzione della stessa completamente sostenibile e con ridottissime emissioni di CO2 e facendosi, così, precorritrice della cosiddetta “transizione energetica”.
Nel suo percorso di crescita pluridecennale l’azienda ha sempre agito nel rispetto dell’ecosistema circostante, coerentemente con i valori di attenzione all’ambiente e il perseguimento di scelte ecosostenibili propri del brand.

Stosa Cucine ha anche recentemente ricevuto il premio FSC® Italia Award 2020, assegnato alle più virtuose realtà aziendali italiane che hanno dimostrato un concreto impegno nell’utilizzo di materia prima di origine certificata nella realizzazione dei propri prodotti: Stosa ha infatti realizzato la prima cucina con mobili certificati FSC® di serie.

Ulteriore obiettivo che Stosa Cucine si è posta è quello di creare collaborazioni con gli Istituti Tecnici situati nella regione, al fine di formare risorse che ambiscano ad entrare nella grande famiglia Stosa e siano sempre più specializzate, in modo da contribuire fattivamente al percorso di innovazione e miglioramento continuo che da sempre contraddistingue la visione del lavoro che ha l’azienda.

Se l’articolo ti piace condividilo. Se ti fa riflettere, commentalo. Se non ti piace, passa oltre. Se puoi linkarlo, fallo. Mi occupo di Assistenza, Suggerimenti e Servizi Internet a Rivenditori, Industrie e Rappresentanti del Settore Arredamento.