#LAGO non si ferma

180

#LAGO, #azienda italiana di #design che produce #arredi per tutte le aree della casa, ha deciso di tenere aperta la #produzione per tutto il mese di agosto, invitando la propria rete vendita a fare altrettanto, per consentire ai propri clienti di proseguire le attività di ristrutturazione e #arredamento sospese nei mesi di lockdown e, a tutti colori che hanno convertito la propria abitazione in un ufficio, di rinnovare quello che per la maggior parte delle persone in questo periodo è stato l’unico spazio di vita, la propria casa, in modo da renderlo ancora più confortevole e funzionale rispetto a quella che per molti rappresenterà una nuova modalità di lavoro anche per i mesi a venire.

Oltre alla produzione, quindi, a rimanere aperta sarà l’80% della rete vendita tra Italia ed estero. La decisione, presa insieme all’#azienda, vuole dimostrare vicinanza ai propri #clienti, consentendo di portare avanti anche in vacanza i progetti avviati nei mesi passati. Non si fermerà neanche il servizio di consulenza digitale avviato durante il #lockdown: il dialogo con la community e gli #stakeholder, infatti, rimane sempre aperto e attivo attraverso videocall con gli #interiordesigner LAGO che mettono a disposizione le proprie competenze per progettare la casa o fornire una consulenza a distanza.

«Siamo una grande famiglia e come tutte le famiglie restiamo uniti e connessi – commenta Daniele Lago, CEO e Head of Design dell’azienda -. Stiamo vivendo un’estate unica che segue mesi di grandi cambiamenti. Inizialmente abbiamo ricercato un silenzio che ci aiutasse a comprendere meglio quello che stava accadendo intorno a noi. Ci è stato utile perché ci ha permesso di mettere a punto una reazione empatica e decisa che ci ha consentito di supportare la nostra community – fatta di clienti, architetti, designer, stakeholder, dealer – nel ripensare e migliorare una delle cose che abbiamo compreso essere tra le più importanti per la qualità delle nostre vite: la #casa. Ed è
stato proprio il desiderio di rimanere al fianco dei nostri interlocutori che ci ha fatto scegliere per la prima volta di rimanere aperti per tutto il mese di agosto e, come noi, la maggior parte dei nostri punti vendita. Dopo la pausa forzata di sette settimane, questo ci permette di dare un orizzonte di stabilità che mai come in questo periodo tutti ricerchiamo».