Kico Home Elements continua il successo anche nel primo semestre 2015

846

Kico Home Elements continua a stupire il mercato con una crescita continua

Scopriamo di più attraverso qualche domanda e curiosità a Pino Casale Direttore Commerciale Kico

Come sintetizzare il successo che state avendo in un mercato abbastanza statico e lontano dalla ripresa?

Per noi di Kico,  “impossibile” è una opinione che abbiamo imparato a sostituire con le azioni concrete. Naturalmente occorre stare attenti a non perdere di vista lo sviluppo, restare sempre in competizione con le sfide dell’innovazione, nel terziario, nei servizi e nella formazione.

Il management e la cultura manageriale rappresentano il cervello di qualsiasi impresa e come tale sono una leva fondamentale per il vantaggio competitivo. Troppo spesso l’imprenditore è solo con se stesso nei momenti difficili di scelte strategiche, di dubbi e decisioni chiave per il futuro della sua azienda.
Credo che ispirare fiducia alla proprietà sia il compito più arduo che un manager possa avere e sotto questo aspetto io mi reputo molto fortunato in quanto il clima che si respira in Azienda è entusiasmante.

Bisogna rimanere focalizzati sulla concorrenza, affrontandola soprattutto in modo manageriale. Molto dipende infatti dalle capacità di gestire e definire soluzioni logistiche e organizzative efficaci per un miglior ciclo di investimento.

pino casale mobilpro

Come vede il futuro del settore arredamento tra 10 anni?

Negli ultimi anni abbiamo assistito a una trasformazione di interi settori, tra cui l’arredo. Non si tratta di una crisi economica, ma di una rivoluzione dei sistemi nel loro complesso. Rinnovamenti, investimenti, ma anche una maggior consapevolezza del fatto che lo scenario è cambiato: delocalizzazione, nuove realtà che si sono affacciate sul mercato con grandi economie di scala creano una competizione mondiale. La risposta richiede un rinnovamento sia strategico che distributivo anche se la creatività non manca, bisogna però puntare maggiormente sulla distribuzione del brand per cui il futuro sarà:
Grande distribuzione organizzata, store, specializzati e E-commerce.

Ritiene utile far conoscere meglio i processi della produzione industriale ai Rivenditori?

Io credo che ognuno debba fare il suo, il cliente vendere, l’azienda produrre e il manager il marketing.
Alcuni sostengono che la vendita sia al 70% emotiva mentre il resto logica, personalmente ritengo anche la logica affascinante ma suppongo sia inutile farcire di nozioni improprie la Clientela.
Piuttosto la scarsa cultura di prodotto è un grande problema, ho avuto la fortuna di essere un figlio d’arte e di conoscere il settore dell’arredo sin da giovane età ma sovente mi capita di interloquire con teorici della pratica con i quali è difficile avere una comunicazione adeguata.
Per ovviare questo problema, in azienda abbiamo istituito un progetto chiamato AREA LAB dove ci occupiamo ogni lunedi mattina di formazione prodotto a clienti e agenti, fornendo strumenti da poter utilizzare al meglio insieme a soluzioni ottimali.

Secondo lei il web quanto influirà sullo sviluppo e la crescita per le aziende?

Stà già condizionando il mercato riguardo stili, tendenze, evoluzioni come nuovi modi di comunicare e vendere attraverso i canali web e i social network, bisogna essere sempre all’avanguardia se si vuole approcciare al futuro dell’arredamento.
Il popolo del web è sempre più numeroso e comodo, ben venga chi vuole lanciare una sfida digitale ed aprire nuove opportunità, non possiamo rimanere chiusi tra le mura delle nostre aziende sperando che il “Made in Italy” ci salvi. Non si tratta più di un fatto che riguarda singolarmente le aziende o la nostra storia personale, ma una grande opportunità per tutti. Chi parteciparà al cambiamento godrà di grandi opportunita’ di sviluppo e crescita insieme a tutte le aziende Italiane del settore arredamento che vogliono concretizzare questo valore attraverso le piattaforme digitali.

Ci racconti qualcosa in più su di Lei e sul Suo modo di affrontare il mercato…

Concretizzo con 3 massime…

Pino Casale Direttore Commerciale Kico

Memento Audere Semper
E’ una locuzione latina coniata da Gabriele D’Annunzio (poeta abruzzese guarda caso), che significa “ricorda di osare sempre” che in qualche modo può essere accostata alla funzione esortativa di assumere rischi.
Un po’ la mia filosofia di vita, un invito alla determinazione, al coraggio e alla fiducia nelle proprie possibilità.

Anno zero ogni anno
Riconsidero ogni anno il punto di partenza, accettando così una nuova sfida con me stesso.
Ogni anno per me è l’anno zero, dove guardo con consapevolezza ai risultati ottenuti ma con attenzione agli sviluppi futuri.

Crescere come abitudine
I Miei Titolari sono stati i fondatori dell’Aran Cucine,
ritenuta l’Azienda Italiana più venduta nel Mondo, quindi grazie alla Tradizione e all’Esperienza passata sappiamo cosa significa essere Grandi e come diventarlo.

 

www.kico.it

FONTEKICO BLOG
Mi occupo di Assistenza, Suggerimenti e Servizi Internet a Rivenditori, Industrie e Rappresentanti del Settore Arredamento. Sono esperto di Arredamento e Comunicazione con anni di lavoro nella media e grande distribuzione.