#GrassiPietre, il nuovo rivestimento Array

212

Design Debiasi Sandri

É un quadro naturale il nuovo e ammaliante #rivestimento realizzato in Pietra di Vicenza da Grassi Pietre (proveniente dalle cave dell’azienda) dall’effetto scenografico. Il rivestimento Array è composto da una parete in Pietra di Vicenza Grigio Argento con finitura rullata parzialmente celato da una sorta di #tessitura architettonica formata da una struttura in #metallo sulla quale poggiano molteplici lastre di diverse #dimensioni, #finiture e #colori, sempre di Pietra di Vicenza.

Le lastre sono posizionate a distanze diverse per ottenere un effetto di #profondità e leggerezza accentuato da uno studiato gioco di pieni e di vuoti. L’effetto d’insieme è sorprendente e crea una sorta di materioteca della pietra naturale che mostra le #potenzialità, le #caratteristiche e la #bellezza di un #materiale affascinante, millenario ma di stupefacente contemporaneità.

La possibilità di retro-illuminare lo sfondo con luci #Led calde e radenti accentua l’effetto 3D della parete e valorizza le curiose inclusioni fossili tipiche di questa #pietra. Un dinamismo e un vibrante susseguirsi di tonalità e trame riassunte nelle diverse declinazioni della Pietra di Vicenza: Bianco Avorio, Giallo Dorato, Grigio Alpi, Grigio Argento, Pietra del Mare.

#GrassiPietre
Grassi Pietre dal 1850 si dedica all’estrazione e alla lavorazione della Pietra di Vicenza da cave proprie nei Colli Berici (VI). Grazie alla secolare esperienza, l’azienda esegue lavorazioni su ogni tipologia di marmi e pietre, operando come stone contractor all’interno di progetti complessi che prevedono l’uso di diversi tipi di materiali e rappresentando di fatto un eccellente interlocutore per architetti e progettisti. In ottica di rispetto della materia prima l’azienda propone anche Pietranova, un agglomerato di cemento e scarti di Pietra di Vicenza che oltre ad una resa tecnico-estetica notevole permette un parziale riciclo degli scarti della lavorazione principale e un recupero degli scarti di cava che altrimenti non avrebbero alcun utilizzo.