#Granito, i segreti della lavorazione

309

#Granito, i segreti della #lavorazione.

Il granito nasce a chilometri sotto il suolo terrestre. Il #magma, roccia che fonde ad altissima temperatura, esercita una forte pressione fuoriuscendo dalle fenditure della crosta terrestre. Nel colare fuori si fredda velocemente e si solidifica, diventando granito. La lavorazione inizia tracciando in una parete di roccia sedimentaria una sezione lunga circa 30 metri e larga 7. Con una fiamma a gas si scaldano le scanalature per liberarne i lati. Si praticano fori lunghi fino a 7 metri al di sotto e fino alla parte posteriore, che vengono riempiti con cavi esplosivi. L’#esplosione fa distaccare la sezione della #roccia e viene ridimensionata. In #stabilimento avviene il primo taglio detto #lastratura. Per tagliare un blocco grezzo ci vogliono tre giorni completi. Le singole lastre passano poi alla #lucidatura. Per le lastre con effetto grezzo, si passa invece alla fiammeggiatura. Dopo la rifinitura vengono tagliate le lastre seguendo i vari disegni.

 

VIAMobilpro
Se l’articolo ti piace condividilo. Se ti fa riflettere, commentalo. Se non ti piace, passa oltre. Se puoi linkarlo, fallo. Mi occupo di Assistenza, Suggerimenti e Servizi Internet a Rivenditori, Industrie e Rappresentanti del Settore Arredamento.