Ditre presenta nuove proposte legate al mondo Living e Dining 2020

56

La Collezione 2020 di #Ditre si articola su nuove proposte legate al mondo Living e Dining e pone al centro dell’attenzione l’accento sul colore e il suo valore iconico, il mondo dei tessuti, delle pelli e fantasie decorative prodotte esclusivamente su disegni originali e realizzate con materiali di prima qualità.

Questa collezione riflette un’impronta stilistica che parte dalla discrezione e da un’eleganza senza tempo legata alla cultura italiana e all’arte di saper fare, una Collezione senza tempo, che va oltre le tendenze e l’esteriorità. Fascino, bellezza e proporzione si intersecano in un delicato equilibrio dove il valore aggiunto è dato dai dettagli sartoriali all’insegna del Designwear, un richiamo all’identità dell’azienda che trasforma oggetti in prodotti indossabili da vivere.

Le nuove proposte divani sono cinque progetti diversi ciascuno con caratteristiche di personalità e funzionalità specifiche.

Skin dal comfort straordinario. Union con un sistema di moduli, accessori e cuscini. Krisby si ispira al viso di una donna arricchito di accessori che da vita a una forma organica e fluida. Royal è un prodotto classico e intramontabile, dove il dettaglio prende una forza autorevole, capace di sostenere un intero progetto.
Con Clip la rotondità diventa protagonista dell’ambiente. Il tratto avvolgente è la caratteristica principale della collezione: le forme semplici e minimali vengono portate in un’altra dimensione grazie alle linee dolci degli schienali e agli elementi che avvolgono sinuosamente le sedute.

Novità assoluta della Collezione 2020 Ditre è l’ampliamento della Collezione Dining con l’introduzione di nuovi tavoli e sedie per un ambiente sempre più personale e sartoriale, rispettando i canoni protagonisti delle sue linee.

Con la Collezione Central Park, il designer Daniele Lo Scalzo Moscheri, ci apre le porte dell’immaginazione con un prodotto connotato da una forte carica creativa e una forte personalità, ispirato proprio a Central Park, dove qui il tempo sembra essersi fermato, e ai suoi caratteristici ponti e le loro ellissi.
Con Absolute e Archie, il trio di designer Busetti, Garuti e Redaelli ha voluto creare un tavolo scultoreo, importante e ospitale dove il pensiero architettonico fa da filo conduttore. Absolute è il perfetto mix tra minimalismo ed espressionismo astratto, tra industriale e poetico, mentre Archie è un gioco di sovrapposizioni e volumi.
Stefano Spessotto propone Kyo, una seduta dove un tondino sottile e il cuoio diventano protagonisti in una struttura esile ed elegante, mentre in Frame, Daniele Lo Scalzo Moscheri porta in primo piano l’estetica delle superfici. Completano la collezione due nuovi elementi: Glare e Primopiano, due specchi con caratteristiche distinte: in una è presenta la femminilità, nell’altra il rigore maschile