Brera 76 di Marchi Cucine

347

“Per questo modello ho preso ispirazione dalla città di Milano. Volevo una cucina metropolitana ma che al tempo stesso raccontasse una storia attraverso tutti i suoi elementi”. Così Gianluigi Marchi, fondatore e #designer di #MarchiCucine, racconta l’ideazione della #cucina Brera 76 il cui nome deriva proprio da una delle zone più conosciute della città meneghina.

Brera 76 ricorda i loft delle grandi metropoli. Un modello dal forte impatto e personalità che conferisce a ogni casa un’atmosfera vissuta, rilassata, chic e creativa.

Un’equilibrata combinazione di legno massello, acciaio e cemento rende Brera 76 una cucina componibile dai tratti fortemente evocativi e dallo stile unico.

Completano l’atmosfera #industrial i dettagli metallici delle #maniglie e delle #credenze che si combinano perfettamente al cemento del piano di lavoro.

Gli #elementi delle credenze e della ghiacciaia in legno recuperato richiamano l’attenzione al riuso, il cui fascino risiede anche nella volontà di assaporare la storia che porta con sé ogni pezzo, raccontandola a chi vive la cucina fino in fondo.

Brera 76 è disponibile nei colori bianco, rosso e grafite.

VIAMarchi Cucine
Se l’articolo ti piace condividilo. Se ti fa riflettere, commentalo. Se non ti piace, passa oltre. Se puoi linkarlo, fallo. Mi occupo di Assistenza, Suggerimenti e Servizi Internet a Rivenditori, Industrie e Rappresentanti del Settore Arredamento.