Aliant di #Stosa

377

Aliant di #Stosa Cucine si arricchisce. Il modello è stato valorizzato dalla #modularità di Evolution System e da una nuova gamma di materiali. Tra questi anche il #vetro lucido o opaco, interamente riciclabile capace di fondere qualità e sostenibilità. 

Il progetto Aliant è stato arricchito anche della #finitura #HPL, #laminato ad alta prestazione, resistente alle alte temperature, impermeabile all’acqua. Aliant può essere arricchita dalle librerie Modula o Palo Alto bifacciale, o dalle cappe Lingotto e Fusion.

L’ultima versione di Aliant, inoltre, è caratterizzata da #ante e #top in #Neolith®, superficie in pietra sinterizzata non porosa, in cui le materie prime vengono sottoposte ad una pressione di 400 bar e ad una cottura a 1200°C. A completare il processo, poi, il metodo di #decoro Hydro-NDD2.0. Tale realizzazione è frutto della #partnership tra Neolith® e Stosa Cucine. Il filo conduttore che lega le due aziende sono i #valori su cui entrambe si basano: passione, attenzione al dettaglio, innovazione, rispetto dell’ambiente. Le superfici Neolith® sono utilizzabili per la realizzazione di tutti i #piani #lavoro delle cucine Stosa e sono disponibili per le #ante del modello Aliant.

“Stosa Cucine è brand noto in tutto il mondo e sinonimo di eccellenza. La prospettiva di una collaborazione con loro è stata accettata senza esitazioni, vista la sintonia tra i nostri rispettivi valori”, ha detto Mar Esteve Cortés, Neolith® CMO.

“Nuove tecnologie, innovatività e qualità superiore guidano la scelta dei nostri materiali, che ci consentano di mantenere quel delicato equilibrio tra estetica e funzionalità. La flessibilità, in funzione delle richieste del cliente, è altrettanto cruciale ed è per questo che abbiamo bisogno di lavorare con brand che possano offrire una vasta gamma di colori, finiture e formati. Abbiamo trovato tutto questo e molto altro in Neolith®”, ha aggiunto David Sani, Direttore Commerciale Italia di Stosa Cucine.